ABC SEO

Le Guide di SWD su Google Adwords: l’annuncio

Pubblicato su 3 luglio, 2015 da Manuel Ricci in Marketing

Un’altra settimana è passata ed è giunto il momento del quarto capitolo della guida dedicata a Google Adwords. Oggi parleremo di come creare un annuncio efficace. Abbiamo visto la volta scorsa un paio di esempi di annunci scritti veramente male, se assomigliano ai tuoi, continua a leggere e poi corri subito a cambiarli. 

L’importanza di un annuncio ben formulato

L’annuncio pubblicitario nell’advertising online è un po’ come una porta d’ingresso che gli utenti osservano e giudicano se aprire o meno. Se la porta è arrugginita e malmessa, sicuramente, non comunicherà professionalità e attenzione verso il cliente. Se, invece, parliamo di una porta in legno massiccio, linda e pulita, le impressioni sono sicuramente più positive e gli utenti saranno più propensi ad aprirla.

Questa ovviamente è una regola abbastanza generica. Tante volte possono esserci degli annunci scritti a dovere, ma che nascondono i “peggio prodotti”. Sta all’utente avere sempre un pizzico di buon senso ed evitare di inserire il codice della carta di credito in una landing page che promette di vincere 200€ al giorno senza fare niente.

annunci-pubblicitari

Quale porta sceglieresti?

Per scrivere annunci convincenti bisogna sempre tenere a mente quattro cose, analizziamole in dettaglio nei paragrafi a seguire.

Utilizzare le keyword nell’annuncio per aumentare la rilevanza

Di parole chiave ne ho parlato più che a sufficienza nel secondo capitolo della guida. Se mi hai seguito sin dall’inizio dovresti aver già creato un bell’elenco di parole chiave che aspetta solo di essere utilizzato. Se è la prima volta che leggi la guida allora corri a leggere il secondo capitolo…Fatto? Bene possiamo proseguire!

Nel frattempo che stilavi la tua lista di keywords io mi sono immedesimato nuovamente nel venditore di orologi che possiede un ecommerce e sta organizzando la sua campagna pubblicitaria.

Per aumentare la rilevanza dell’annuncio con la ricerca dell’utente è buona cosa inserire all’interno del testo qualche parola chiave, ovviamente non dimenticare di dare un senso logico alle frasi. Non farcirlo inutilmente di keywords se poi non si capisce un acca di quello che hai scritto.

Un utilizzo intelligente delle parole chiave negli annunci pubblicitari l’ho già spiegato nell’articolo dedicato al Peel & Stick che ti fa capire al meglio il concetto di inserire le parole chiave all’interno del testo dell’annuncio ed un buon modo per mettere a posto le campagne già in corso aumentando il CTR in meno di 24 ore.

Comunica i benefici e non solo le caratteristiche

Uno degli errori principali che commettono gli inserzionisti in erba è inserire solo ed esclusivamente le caratteristiche del prodotto. Come ho già ripetuto almeno una decina di volte nel corso della guida, l’utente cerca una soluzione al proprio problema e in alcuni casi è altamente probabile che non sappia nemmeno di cosa abbia bisogno. Vendendo orologi online posso scrivere che il mio prodotto è ultra-leggero grazie ad una particolare tecnologia proprietaria, ma se al posto di sottolineare solo questa caratteristica, la sfruttassi a dovere per comunicare un beneficio? Come ad esempio: indossare l’orologio e non sentirlo, potrebbe essere un’idea sulla quale riflettere e sulla quale far girare anche un possibile payoff della landing page.

Ci sono casi in cui l’inserzionista inserisce le caratteristiche sulla prima riga e i benefici sulla seconda riga dell’annuncio o viceversa. Se i risultati non sono soddisfacenti, prova ad invertirli, magari è proprio quella la chiave per aumentare i clic.

Includere le Call-To-Action negli annunci

Tra tutte le cose da scrivere nell’annuncio non dimenticarti di includere una bella call to action. Se stai pensando di inserire “Clicca Qui”, dimenticalo immediatamente, perché Google non lo accetta (fortunatamente).

Come annunciato la volta scorsa è possibile impostare dei countdown e altri campi dinamici per spingere l’utente a cliccare. Di questo argomento ne parleremo più apertamente nel settimo capitolo della guida.

Le dimensioni contano

L’annuncio deve rispettare degli spazi, mica puoi scrivere un papiro e aspettarsi che qualcuno clicchi.

Le dimensioni da rispettare sono:

  • 25 caratteri per il titolo
  • 35 caratteri per la prima linea di descrizione
  • 35 caratteri per la seconda linea di descrizione
  • 35 caratteri per l’URL

Sfrutta al meglio questi spazi per inserire la tua offerta sottolineando i benefici del prodotto che stai vendendo e non dimenticarti di utilizzare le parole chiave per avere una rilevanza maggiore durante la ricerca.

Conclusioni

Anche il quarto capitolo è terminato, dalla prossima settimana arriveranno i capitolo più tosti relativi a: landing page, tracciamento ed impostazione della campagna. Insomma, anche sul blog di Space Web Design il mese di luglio sarà un mese incandescente!