Strategia peel and stick per aumentare il CTR

Come aumentare il CTR con il Peel and Stick

Pubblicato su 15 gennaio, 2015 da Manuel Ricci in Marketing

Correva l’anno 2012, quando lessi per la prima volta le parole “Peel and Stick“, avevo appena comprato il libro di Perry Marshall e Bryan Todd “Google Adwords – La guida definitiva”. In quattro pagine veniva descritta brevemente, una strategia semplice ed efficace per poter aumentare il CTR dei propri annunci.

Inizialmente non credevo che un accorgimento così semplice, potesse portare dei risultati così evidenti. Con le prime campagne ho potuto sperimentare sul campo il Peel and Stick e constatare personalmente la sua reale efficacia. Oggi voglio condividere con te questa tecnica basilare, ma fondamentale anche nelle campagne più avanzate e complesse.

Cos’è il Peel and Stick?

Il Peel and Stick è una strategia utile a far aumentare il CTR degli annunci. Consiste, praticamente, nell’implementazione di alcuni accorgimenti, più precisamente:

  1. individuazione di una parola chiave ad alto traffico
  2. rimozione della parola chiave (in tutte le sue corrispondenze) dal gruppo di annunci ove è presente
  3. inserimento della parola chiave in un nuovo gruppo di annunci con il relativo annuncio.

Lo so, sembra banale, ma ogni qualvolta che viene applicata, questa strategia funziona alla grande e per implementarla bastano veramente pochissimi minuti. Se vuoi un CTR maggiore o vuoi sbaragliare la concorrenza all’asta il Peel & Stick fa al caso tuo.

Qualche esempio chiarificatore

Hai mai notato che nei tuoi elenchi di parole chiave, alcune di esse possono essere, tranquillamente, utilizzate come titolo di un annuncio? Ad esempio, l’ultima campagna che ho seguito promuoveva dei voli in elicottero nei cieli bergamaschi. La keyword “volo in elicottero” aveva un alto traffico e un CTR buono. Ho deciso di attuare la strategia Peel & Stick. Una volta rimossa la parola chiave all’interno dell’elenco dov’era presente, ho creato un nuovo gruppo di annunci con le seguenti keyword:

  • Volo in elicottero
  • “Volo in elicottero”
  • [Volo in elicottero]
  • -simulatore
  • -simulatori

Dopo un paio di giorni il CTR è passato dal 15% al 22%, un ottimo risultato ottenuto con pochi minuti di lavoro.

Un altro esempio – tratto da “Google Adwords – la guida definitiva”

Annuncio adwords d'esempio

Esempio d’annuncio con Peel & Stick

L’esempio riportato qui sopra è presente nel libro scritto dal grande Perry Marshall, io lo uso ancora oggi con i miei clienti per spiegare i complessi processi decisionali di adwords e il valore delle keyword, ma allo stesso tempo è un ottimo esempio per spiegare il Peel & Stick.

L’esempio si basa sulla keyword ad alto traffico “How to sell”. L’inserzionista ha creato un nuovo gruppo di annunci con le keyword che vedi riportate in nero e ha scritto l’annuncio come nell’immagine. La keyword “How to sell” è riportata nel titolo dell’ad, nulla vietava all’inserzionista di inserirla anche nel copy, avrebbe solamente aumentato la possibilità di: ricevere più clic, guadagnare qualche posizione in più e pagare meno.

Perché il Peel & Stick funziona?

L’utente che effettua una ricerca è più propenso a cliccare su un annuncio che contiene le parole chiave direttamente nel titolo rispetto ad uno che non ce l’ha o la riportata solo parzialmente nel copy. Questo è il punto di forza che rende la strategia Peel & Stick miracolosa.

Ricorda che è sempre il colpo d’occhio il primo passo verso la conversione.

Che mi dici di te? Hai mai usato il Peel & Stick nelle tue campagne pubblicitarie o non avevi mai sentito parlare?