lavorare, risparmiando energia e salvaguardare l'ambiente

Come lavorare, rispettando l’ambiente

Pubblicato su 19 marzo, 2014 da Manuel Ricci in Lifestyle

Nel 2013 presi parte ad un iniziativa, chiamata “Go Paperless 2013”, era una campagna che contava tra gli sponsor: Google e Fujitsu e mirava a sensibilizzare le persone a sprecare meno carta nei propri uffici. 

Quando aderii, cominciai a guardarmi in torno con occhi un pochino più critici, effettivamente nell’ufficio dove lavoravo, la carta veniva sprecata a tonnellate. Email, pagina web, immagini e tanti altri file, venivano stampati senza alcuna pietà.

Io stampavo dalle 5 alle 10 copie al giorno, dopo aver aderito al progetto, non ho più stampato niente, ho sempre caricato, piuttosto, i file, in particolar modo i pdf, sul mio ebook reader (in seguito su tablet).

Nel febbraio 2014 ho avviato la mia attività di web designer freelance e ho voluto sin da subito rispettare l’ambiente, riducendo al minimo l’impiego di carta e se è necessario stampare lo faccio usando carta riciclata (ultima scoperta è la carta riciclata dagli scarti delle mele, che non solo ti permette di salvare l’ambiente ma conferisce ai tuoi appunti un delizioso odore di mela).

Con questo articolo voglio condividere con te dei consigli per rendere più green la tua vita in ufficio o ovunque tu stia lavorando.

1 – Conservare l’energia del PC

Per molte persone, che svolgono un lavoro dietro una scrivania, il computer è praticamente fondamentale. Tutto ciò però ha un costo; è stimato che oltre 1 miliardo di dollari di energia venga sprecato solo con l’utilizzo di computer.

Per aiutare il tuo computer a conservare l’energia durante il suo utilizzo, basta impostare delle funzionalità, presenti praticamente in ogni PC:

  • Se sei agli inizi, mi raccomando investi i tuoi bei soldini, in computer, monitor e stampanti salva-energia, caratterizzate dalla Energy Star label, che tutti avremo visto almeno una volta. Come certificazione non è disponibile in tutti i paesi, ma in Italia c’è e ce l’ho proprio sotto il mio naso in questo momento.
  • Se non avete bisogno di potenza, è sempre bene usare una modalità detta a “risparmio energetico”, le impostazioni consigliate sono:
    • Spegnimento di monitor e display dopo 15 minuti o meno;
    • Spegnimento di hard disk dopo 15 minuti o meno;
    • Ibernazione / Sospensione dopo 30 minuti o meno;
  • Quando ti allontani dalla tua postazione per un po’ è bene sospendere il sistema, non vale usare lo screensaver, consuma più energia di quanta ne salva. Un computer in sospensione può salvare dal 60 al 70% di energia.
  • Spegni il pc quando non lo usi, specialmente quando esci per qualche appuntamento di lavoro. Non credete alla storia che il computer si rovina quando lo si accede e lo si spegne.
  • Se possibile cambiate il vostro computer desktop con un laptop, è più comodo e consuma meno energia rispetto alla classica postazione da scrivania.

2 – Spegnere tutte le periferiche che non usi

Periferiche come le stampanti, casse e scanner, continuano ad utilizzare energia, anche quando non serve. Spegnetele e salvate energia e anche qualche soldino in bolletta.

Ulteriori consigli sono:

  • Staccate gli adattatori che non usate (non dal pc, ma dal muro)
  • Quando il pc è completamente carico staccate il cavo, da entrambe le parti, altrimenti continuate ad usare energia inutilmente.
  • Usare una ciabatta elettrica, può aiutare a spegnere più cose alla volta, riducendo non solo il consumo di energia, ma anche di tempo che si impiega a staccarli uno ad uno.

3 – Riduci la stampa e spreca meno carta

In ufficio la stampante è l’oggetto che crea più code, dopo la macchinetta del caffè. Ogni giorno vengono stampate tonnellate di fax, email ed altri documenti. Se proprio non puoi rinunciare alla carta stampata, ecco alcuni consigli utili:

  • Non stampare a colori
  • Stampa fronte retro
  • Stampa più pagine su un fogli solo. Puoi stampare quattro fogli di un documento di word su un singolo foglio di carta, un incredibile risparmio di carta.
  • Ricicla i toner
  • Prova ad usare un dispositivo multifunzione, che combini stampante, scanner e fotocopiatrice. Con la certificazione Energy Star, puoi salvare energia e spazio.

Per quanto riguarda lo spreco di carta, dove possibile liberati della carta nei seguenti modi:

  • Tiene le copie di file importanti sul tuo computer
  • Usa vecchi fogli con dello spazio libero per la realizzazione di piccoli documenti.
  • Piuttosto che stampare articoli interessanti, salvali in pdf e condividili con i tuoi colleghi in formato digitale
  • Correggi i tuoi documenti sul computer, programmi come word, open office o drive hanno funzionalità apposite per commentare e apportare modifiche temporanee.

4 – Ricicla la carta prima di riciclarla

Sembra un gioco di parole, ma è proprio così, prima di buttare la carta controlla che non sia riutilizzabile per altre mansioni, per riciclare ulteriormente ti consiglio di:

  • Compra della carta riciclata
  • Prova della carta, derivata da altri materiali, come ad esempio bamboo o mele
  • Stampa sul retro di vecchi fogli già stampati
  • Usa i vecchi fogli per prendere note o realizzare piccoli abbozzi grafici

5 – Colora di verde il tuo posto di lavoro

Oltre a dare più concentrazione e serenità, mettere qualche piantina verde qui e là per la scrivania o per l’ufficio può essere utile a mantenere pulita l’aria del proprio posto di lavoro.

Inoltre prendersi cura delle piante aiuta ad alleviare lo stress.

6 – Viaggia in maniera green

Quando hai un appuntamento con un cliente, controlla la distanza da un’eventuale fermata di mezzi pubblici, se puoi usufruirne, non solo rispetterai l’ambiente, ma risparmierai anche benzina.