Tool per freelance

Ho iniziato la carriera da freelance il 20 gennaio 2014, era da quando avevo 15 anni che volevo diventarlo e un giorno ve la racconterò sta storia.

Ho imparato le basi per diventare un freelance seguendo i consigli di altri liberi professionisti, come ad esempio: Giuliano Ambrosio, Mirko D’Isidoro, Federico Pian e tanti altri ancora. Grazie a loro ho capito che bisogna avere sempre con se un set di strumenti per operare in maniera organizzata ed efficiente.

Diventato, finalmente, freelance all’età di 21 anni, il primo passo che ho compiuto è stato quello di creare la mia personale raccolta di tool per freelance. Qui di seguito troverai i 5 migliori tool per freelance, secondo me, fondamentali per partire con il piede giusto.

Google Drive

Grazie a Google Drive ho rivoluzione il modo di gestire e condividere i documenti.

Mentre prima perdevo tempo a cercare i file tra un pc e l’altro (ne ho tre) e inviare email con allegati per tenere al corrente altri collaboratori, che puntualmente venivano smarrite, con Google Drive tutto questo non accade. I documenti sono disponibili dove vuoi e quando vuoi grazie alla tecnologia cloud e puoi fruirne da qualsiasi dispositivo tu abbia a disposizione e la possibilità di condividere i file con chi vuoi è una funzione davvero utilissima. 

Con 25GB di spazio a disposizione condivisi con Gmail e QuickOffice si ha la possibilità di archiviare migliaia di documenti e accedervi quando si vuole. La cosa ancora più figa è che se crei un documento direttamente in Google Drive, quindi senza caricare un file word, un pdf o un ppt il documento non verrà calcolato e lo spazio di archiviazione rimarrà invariato. Figata, no?

Google Drive ti da la possibilità di creare:

  • documenti di testo
  • presentazioni
  • foglio di calcolo
  • disegni
  • moduli

Strumenti ben progettati che comunicano direttamente con altri servizi di Google, offrendoti la massima esperienza utente offerta da Google.

I documenti realizzabili in Google Drive aumentano di numero se installate dei componenti aggiuntivi messi a disposizione dalla community di sviluppatori. Io, ad esempio, uso Mind Meister per la creazione di mappe mentali che mi aiutino a capire i ragionamenti altrui e a volte anche i miei.

Ultimo ma non ultimo dei tanti pregi di Google Drive è la possibilità di lavorare anche in assenza di una connessione internet. Potrai lavorare tranquillamente a ciò che stai facendo, quando la rete tornerà disponibile Google Drive salverà il documento a cui stai lavorando, senza perdere tempo.

Google Drive è disponibile sul web all’indirizzo drive.google.com oppure tramite i principali app market lo puoi installare sul tuo smartphone.

Debitoor

I più creativi usano illustrator per compilare e personalizzare le proprie fatture.

Se ciò che cerchi è qualcosa di veloce e semplice da usare allora la tua scelta deve per forza ricadere su Debitoor.

Un fenomenale programma sforna fatture che tiene traccia della tua contabilità. Il tutto arricchito da un’interfaccia semplice ed intuitiva. Debitoor ti permette di salvare i profili dei tuoi clienti, così da non perderai tempo a cercare i dati di fatturazione tra le fatture che hai già fatto.

Questo tool per freelance è disponibile online all’indirizzo debitoor.com oppure esiste una ottima app da installare sul proprio smartphone disponibile nei principali app market.

Buzzsumo

A chi non è mai venuto il blocco dello scrittore? A me un sacco di volte, osservo il calendario editoriale e vado in panico quando non so cosa scrivere per il prossimo articolo. Guardo un punto vuoto nell’universo e penso, ma niente da fare. La soluzione a questo grave problema l’ho trovata in BuzzSumo.

BuzzSumo si merita un posto nei tool per freelance perché è una sorta di medicina ad effetto rapido sul blocco dello scrittore.

Questo tool funziona come una sorta di motore di ricerca di contenuti, per la precisione i migliori contenuti che la rete ha da offrire. Puoi cercare un topic oppure usare qualche keyword e sulla base di ciò che scrivi BuzzSumo ti restituirà una serie di articoli inerenti e popolari, identificando anche se sono stati scritti da influencer di settore.

Buzzsumo lo puoi usare gratuitamente all’indirizzo buzzsumo.com

Customeed

Customeed è un vero e proprio CRM per freelance. Ti aiuta a tener traccia di tutte le tue mosse e di quelle dei clienti a livello di promozione e marketing. Tramite un’interfaccia accattivante e confortevole potrai gestire con estrema semplicità i tuoi potenziali clienti, le opportunità lavorative, le proposte in attesa e tanto altro ancora.

Potrai condividere il tuo spazio con altri collaboratori fidati e rimaner sempre in contatto con loro e nel caso qualcuno faccia casino è tutto tracciato (non si sa mai).

Customeed si integra alla perfezione con altre applicazioni come Google Drive, Evernote, Dropbox e altre ancora. L’account destinato ai freelance è gratuito, quindi provare questo fantastico modo di gestione dei clienti non ti costa assolutamente nulla se non il tempo della registrazione.

Un tool per freelance che vale la pena utilizzare per poter mantenere ordinata la propria situazione in ottica amministrativa.

Per poter utilizzare customeed ti basterà andare su customeed.com

MailChimp

Inviare 12.000 email a 2.000 ogni mese è l’ideale se vuoi avere una newsletter o per inviare comunicazioni commerciali alla tua potenziale clientela target, mailchimp offre:

  • un editor potentissimo per personalizzare le tue email e renderle compatibili con l’enorme quantità di client di posta sparsi per il mondo.
  • Template a non finire, anche responsive.
  • Possibilità di integrarsi con salesforce, facebook, twitter e magento
  • API per sviluppatori

Per usare mailchimp puoi visitare il sito web mailchimp.com oppure scaricare l’app disponibile sui principale app market.

Inoltre il team di mailchimp ha creato un’altro servizio per inviare email transitorie (ringraziamenti post-download, avvenuta iscrizione alla newsletter, ecc.). Questo servizio si chiama Mandrill e ne ho già parlato in precedenza su Space Web Design.

Questi secondo me sono i tool per freelance che assolutamente non possono mancare nella tua scatola degli attrezzi. Chiedo ai più esperti che leggono questo post di consigliarne altri e di arricchire questa raccolta e aiutare i novizi a partire con il piede giusto sotto ogni aspetto.