Snippet javascript sempra utile

Stavo “sfogliando” i miei appunti su Google Keep in cerca di qualche spunto per iniziare a scrivere un nuovo articolo, gli argomenti a disposizione sono moltissimi, ma a volte ci sono dei concetti che non sono ancora in grado di spiegare con un linguaggio appropriato senza cadere in alcuni tecnicismi più o meno complessi che possono mettere in seria difficoltà chi cerca di imparare.

A volte basta un gesto, una frase, un suono per far scattare nelle nostre sinapsi cerebrali quella che chiamiamo ispirazione. Un lampo di genio che ti fulmina e ti elettrizza dalla testa ai piedi, l’input necessario per cominciare a scrivere come se non ci fosse un domani. Oggi aprire un cassetto (già, è stato questo il gesto ispiratore) mi ha portato a scrivere un tutorial super meraviglioso sui quattro snippet Javascript da tenere sempre a disposizione nel proprio kit di sviluppo.

Copyright sempre aggiornato

Quando lavoravo come schiavo assistente dell’ufficio marketing, uno dei miei primissimi incarichi fu quello di dare un’occhiata al sito web istituzionale, alla community interna e segnalare qualsiasi anomalia vi fosse. A livello strutturale era tutto un anomalia, ma dovevo mostrare un po’ di tolleranza e quindi decisi di soffermarmi sugli aspetti davvero importanti. Tra un widget flash e blocchi che occultavano porzioni di testo, trovai davvero fastidioso la data nel footer non aggiornata. Per fortuna che dovevo soffermarmi sugli aspetti più importanti…sono un perfezionista, cosa ci posso fare.

Fatte le dovute segnalazioni ai miei superiori, dovetti chiamare i webmaster che si occupavano del sito, dato che io non potevo intervenire, figurarsi se danno gli accessi FTP ad un novellino. Segnalai una decina di revisioni urgenti che mi furono, giustamente, preventivate. Nelle battute finali della conversazione segnalai la data nel footer. Il tizio tentò di spiegarmi quale lavoro titanico ci fosse alle spalle, ma ha deciso di cooperare e di modificare immediatamente a costo zero questo dettaglio.
Lo script in questione, con tanto di codice HTML è il seguente:

Un lavoro davvero titanico che nemmeno Perseo avrebbe potuto affrontare.

Email corretta oppure no?

Quando inizia a realizzare siti web per divertimento su Macromedia Dreamweaver 8 nel 2007/2008 non sapevo neanche cosa fosse un controllo in javascript. Quando ripenso a quei tempi penso a quanta strada io abbia fatto e quanti ostacoli abbia dovuto superare per giungere a quello che sono ora. In ogni caso, uno di questi ostacoli era la validazione javascript dei campi di un form.

L’email ha una struttura più complessa rispetto ad un semplice campo di testo. Come faccio a controllarla? Con HTML5! Sì ok, ma qualche controllo in più non fa mai male, quindi dobbiamo intervenire con Javascript.

Lo script che bisogna usare per poter validare un campo email, controlla che l’input sia valido secondo le regole impartite dall’espressione regolare.

 N.d.a. Le espressioni regolari sono uno di quegli argomenti che non sono in grado di spiegare perché le trovo una gran palla, ma allo stesso tempo affascinanti. Quindi per vedere un articolo su di esse dovrai aspettare ancora un po’.

Ritardare un redirect

Lo snippet di codice ideale per le thankyou page. Non lasciare che sia l’utente a cliccare, guidalo tu stesso nel suo percorso post vendita. Imposta un redirect via javascript con queste due righe di codice.

 Funzioni javascript che fanno seppuku

Il seppuku più comunemente conosciuto dai più nerd come harakiri grazie alla meravigliosa e fantasmagorica serie di videogiochi di Mortal Kombat (sono giusto un pochino fan) è una parola giapponese che si riferisce al rituale del suicidio in uso tra i samurai. Non entro nei dettagli perché potrebbe impressionare i più deboli di cuore. Torniamo a javascript e alla funzione suicida.

Ci sono funzioni che si attivano grazie a degli eventi, come ad esempio un click o un passaggio del mouse. A volte capita di voler attivare la funzione al verificarsi di un evento, ma solo una volta e non ‘n’ volte come succede di default. Come possiamo indurre al suicidio la nostra funzione javascript? Ma è semplice, con questo script.

 La funzione viene riscritta e non verrà più eseguita.

Insomma tra suicidi, ritardi, controlli e aggiornamenti è stato fantastico scrivere senza interruzioni questo articolo. Devo aprire il cassetto più spesso…

Tu cosa ne pensi? Sono proprio curioso, quali sono gli snippet javascript che non possono mancare nel tuo kit di sviluppo.

Foto di copertina by raumrot.com