wordpress plugin

Abbiamo visto nelle settimane precedenti, come velocizzare il proprio sito alleggerendo le immagini con photoshop, oggi continuiamo il nostro percorso di ottimizzazione introducendo un plugin di wordpress molto utile a fini della velocità, che andrà ci permetterà di controllare al meglio la cache.

Cos’è la cache?

La cache è una piccola quantità di memoria, che viene sfruttata dal browser o dall’applicazione per poter essere recuperare velocemente su richiesta.

Nel mondo dell’informatica ci sono tante tipologie di cache, ma in questo articolo, parlerò solamente della web cache, che non è altro che una parte di hard disk dedicata dove il browser o il server proxy http possono salvare le pagine web visualizzare dall’utente, in modo tale da permetterne un recupero più veloce, andando ad ottimizzare i tempi di caricamento.

Attenzione però, la cache non è sempre permessa, ad esempio nelle transizioni di un ecommerce, la pagina relativa all’acquisto è sempre uguale vengono solamente generati articoli differenti, quindi le cache in questo caso sono pressoché inutili, ma nel caso di un sito web come quello personale la cache è un ottimo stratagemma per poter abbattere il bouncing rate, che il più delle volte dipende dalla velocità con quale si presenta il proprio sito web.

WordPress e le cache

WordPress ha una vasta gamma di scelta per quanto riguarda i plugin per l’ottimizzazione delle cache, io consiglio l’installazione di W3 Total Cache, un plugin efficace se configurato bene, questo plugin infatti è in grado di comprimere il codice HTML, CSS e JS utilizzato dalla propria pagina web, inoltre permette una configurazione più facile degli header http relativi alla cache (configurabili tramite file htaccess).

Come configurare W3 Total Cache

W3 Total Cache apparentemente sembra difficile da configurare ma con pochi semplici passi, puoi abbattere il tempo di caricamento del tuo sito di circa 1 secondo.

L’anteprima della pagina

Una volta che hai installato ed attivato il plugin, questo sarà in modalità anteprima, per disabilitarlo vai su performance > general settings premi sul pulsante Disable per attivare tutte le funzionalità di W3 Total Cache, disabilitando di conseguenza la modalità anteprima.

Dare il via alla magia

Rimanendo sempre nelle impostazioni generali, spunta il box relativo all’attivazione di tutti i tipi di caching e salva il tutto.

attivazione di tutte le modalità di cache

Così facendo attiverai tutte le funzioni di cache, ma come recita il famoso detto il troppo stroppia e non tutte queste tipologia di caching saranno l’ideale per il tuo sito, dovrai quindi disattivare manualmente quelle che non fanno per te.

La maggior parte dei siti web, come il tuo o il mio non utilizzando i servizi CDN, CloudFlare e Varnish, quindi se non li utilizzi togli la spunta dalla checkbox e salva le modifiche.

disattivare le modalità di cache non essenziali

Una volta stabilite quali tipologie di cache ci sono più utili è tempo di minimizzare i nostri adorati file HTML, CSS e JS, per fare ciò dovrai andare in performance > minify ed spuntare le caselle relativa all’attivazione della minimizzazione, ovviamente anche quelle relative ai file CSS e JS che verranno compressi in un unica riga di codice, verranno rimossi i commenti e quant’altro, quindi assicuratevi di avere una copia in locale aggiornata all’ultima versione del vostro template.

Minimizzare i file HTML, CSS e JS

Ora vai in Performance > Minify > ed imposta la sotto-sezione HTML & XML così:

minimizzazione dei file html css e js

In questo modo non farete altro che ridurre la dimensione del file sul vostro server e ridurre di conseguenza il tempo di caricamento, infatti l’indentazione del codice per il browser non è essenziale e rende solamente il file più pesante, quindi non fai altro che semplificargli il lavoro minimizzando i file.

Impostare gli header

Come ultimo passaggio non ci resta che impostare gli header per la caching che aiuterà il browser a stabile la validità e la durata delle cache del tuo sito web, per fare ciò vai in performance > browser cache e spunta tutte le checkbox della sezione general

settaggio degli header per definire la durata delle cache

Così facendo l’utente che visita la tua pagina web, scaricherà nella cartella temporanea del proprio browser i file della pagina (immagini, css, js, html), così da rendere la consultazione della pagina più veloce, data la presenza continua di alcuni elementi in tutte le pagine web del sito web (vedi header e footer).

Conclusioni

W3 Total Cache è un ottima da tener in considerazione se si vuole ottimizzare il proprio sito web, tu usi altri plugin per questo tipo di operazioni? Fammelo sapere in un commento qui sotto.