scegliere i colori nel web design

Scegliere il giusto colore per il proprio design può diventare il più delle volte un procedimento non proprio semplice. La semplicità nel riconoscere i colori, quando non stanno bene è disarmante, ma cerchiamo di capire come funzionano effettivamente.

Se sei bloccato in qualche progetto in attesa dell’illuminazione, leggi questo articolo e tieni tutto sempre a mente per la prossima in cui ti bloccherai nel bel mezzo di un progetto.

Cosa non fare

I colori vibranti danno il mal di testa

Ci sono certe combinazioni di colori che danno l’illusione di vibrare sullo schermo, se sei tra quei fortunati che non vede questa illusione, fai parte di quelle persone che non hanno il mal di testa nel vedere questi  accostamenti di colori.

accostamenti di colori errati possono dare l'effetto di vibrare

Non solo sono orrendi accostamenti di colore, ma possono dare a certe persone il mal di testa, provocando addirittura nausea ad alcuni individui. Se hai bisogno di utilizzare dei colori brillanti, usare sempre come accostamento un colore complementare, così da ovviare a questo fastidioso problema.

Basso livello di contrasto

Quando si stampa, i colori a disposizione sono milioni, con mille sfumature ciascuno, ma quando si realizza un sito web il discorso cambia, infatti la scala di colori supportata è molto limitata. Nell’immagine sotto riportata utilizzo il color picker di photoshop per vedere i colori del web, potete notare subito la differenza fra la due scale tonali.

scala di colori

Scegliete sempre un alto livello di contrasto, ad esempio un blu ed un bianco sono perfetti insieme, perché creano il giusto contrasto fra elemento e background ideale per essere chiari su ogni tipo di supporto.

Cosa fare

Il potere emotivo dei colori

Presto su Space Web Design dedicherò un’intero articolo sull’emotività dei colori, ma per ora mi limito a dire che i colori possiedono svariate connotazioni emozionali. Prendere ad esempio il colore rosso, può suscitare sensazioni di rabbia e frustrazione, ma quando si usano altri colori (bianco, nero, sfumature di rosso), possono provocare delle sensazioni di potere eccitazione e confidenza. Il mio consiglio è quello di utilizzare uno schema di colori che rifletta al meglio il proprio settore (forte, alto contrasto per tecnologia e innovazione, pastello e colori emozionali per materie umanistiche).

Sempre sulla cresta dell’onda

enzo miccio

 

Ne parlai già qualche articolo fa [5 tool che ogni web designer dovrebbe conoscere], Adobe Kuler è una risorsa fantastica per creare i propri schemi di colori, rispettando gli accostamenti, senza far impazzire Enzo Miccio.

Altro fantastico tool che non ha niente da invidiare a Kuler è Color Scheme Designer, anzi ha un funzionalità molto utile per noi designer, infatti ci permette di generare una pagina web con i colori chiari ed una con i colori scuri, dando quindi la possibilità di adattare al meglio la scala dei colori e creare finalmente il design perfetto.

Conclusioni

Le pagine web, come le presentazioni per un evento devono essere progettate con la massima attenzione, in modo da non dar fastidio agli occhi dell’utente o di chiunque stia guardando.

Hai mai creato una presentazione da mal di testa? Hai altro da aggiungere? Fammelo sapere con un commento qui sotto