come ottimizzare le immagini su pinterest

Pinterest si è posto prepotentemente non solo come social network ma anche come strumento essenziale per una campagna di visual marketing, questo perché la sua principale peculiarità è quella di comunicare tramite immagini e video, il quale attrae maggiormente l’attenzione ottenendo così una conversione maggiore, in questo articolo scopriremo come ottimizzare le immagini su pinterest.

Per aumentare i ricavi dal proprio ecommerce o per aumentare gli utenti della propria mailing list solitamente si effettua un’accurata analisi del proprio portale e lo si ottimizza con le più svariate metodologie che la disciplina della SEO ha da offrire, la stessa cosa può essere fatta su pinterest dando una spinta alla propria campagna di visual marketing.

Come posso ottimizzare le immagini su pinterest?

Come per la SEO classica, il titolo dell’immagine deve essere ottimizzato ricorrendo alle keywords prese in considerazione in fase di analisi. Quindi il nome dell’immagine deve essere scelto con accuratezza dato che diventerà il titolo del nostro pin.

Di default i pin che vengono creati non linkano alla fonte, quindi subito dopo il caricamento bisogna modificare manualmente il pin inserendo il link che si preferisce.

logo pinterest su gessetti

Solitamente nella SEO classica il meta tag description non deve superare i 156 caratteri, su pinterest anche se si hanno a disposizione 500 caratteri bisogna essere il più breve possibile inserendo nel campo di testo le keywords che si preferiscono e che descrivano a pieno l’immagine pubblicata.
Le board che si vanno a creare su pinterest devono possibilmente convergere sempre su un unico tipo di argomento, la troppa varietà delle boards e di conseguenza dei pin fa scemare il numero di follower anche a quota zero.

Come per gli altri social network anche per pinterest non si fa eccezione sull’aggiunta dei vari pulsanti per seguire o condividere un determinato elemento. Se possedete un blog che punta molto su raccolte di immagini per motivi di ispirazione il tasto pin it sull’immagine della raccolta e il tasto follow me nella sidebar possono risultare la scelta vincente per accrescere non solo il proprio numero di follower sia su pinterest, sia per aumentare anche il numero di utenti sul sito.

Non siete macchine prive di emozioni che generano contenuti in attesa delle revenue, usate la vostra personalità, dando al vostro brand un volto più umano e amichevole.

Infine ricordate che pinterest è un social network non una piattaforma di advertising, per cui interagite con gli altri utenti, se credete nel karma capite cosa intendo.